Cinema e sport

Per andare oltre i propri limiti

PACCHETTO INDICATO PER LE SCUOLE SECONDARIE DI II° GRADO

L’ultima discesa

Regia di Scott Waugh (avventura/biografico – 98 min. – U.S.A. – 2017)
Una desolazione selvaggia, una tormenta di neve e condizioni ai limiti della sopravvivenza, fanno da sfondo allo straziante tentativo di Eric di sfuggire alla morte nella remota e gelata zona dell’High Sierra in California, dopo essere stato sorpreso da una tormenta di neve mentre faceva snowboard fuori pista. Il campione non solo dovrà vincere la sfida contro una natura tanto affascinante quanto implacabile, ma dovrà sostenere una prova ancora più grande, venire a patti con il suo passato e le scelte autodistruttive che lo hanno portato a rimanere bloccato, per otto giorni, nella tundra ghiacciata.

Charley Thompson

Regia di Andrew Haigh (drammatico – 121min – Regno Unito – 2017)
Le vicende del giovane Charley Thompson, abbandonato dalla madre e cresciuto da un padre disattento e sempre nei guai. I due cercano un nuovo inizio a Portland, in Oregon, ma presto Charley dovrà rimettersi in viaggio, stavolta da solo, attraverso l’America profonda: sarà l’amicizia con un vecchio cavallo da corsa, Lean on Pete, a ridargli la speranza in un futuro migliore

Stronger

regia di David Gordon Green (biografico/drammatico – 119 min U.S.A – 2017)
Jeff, un 27enne che era alla maratona per provare a riconquistare l’amore della sua exragazza Erin. È lì al traguardo ad aspettarla quando le bombe esplodono, provocandogli la perdita di entrambe le gambe. Dopo aver ripreso conoscenza in ospedale, Jeff aiuterà la polizia ad identificare uno degli attentatori, ma la sua battaglia personale è soltanto all’inizio. Dovrà affrontare lunghi mesi di riabilitazione fisica ed emotiva, trovando in se stesso e nell’instancabile supporto di Erin e della sua famiglia, la forza per reagire. Stronger è il racconto intimo e personale di un viaggio eroico che Jeff ha compiuto, un viaggio che ha messo alla prova i legami familiari, ha stimolato l’orgoglio ed il senso di appartenenza ad una comunità, e ha fatto emergere in lui quella forza interiore nascosta che permette a tutti noi di superare anche le sfide più dure che la vita ci presenta.

Amateur

Regia di Ryan Koo (sportivo – 96 min – U.S.A. – 2018)
Un giovane affetto da discalculia è un ottimo giocatore di basket, nella categoria delle scuole superiori, e viene contattato da un coach di una scuola più importante, che lo convince, con la collaborazione di suo padre, a entrare nella propria squadra, da cui potrà accedere più facilmente alle selezioni di college e forse a una carriera da professionista. Tutto sembra andare più o meno bene, finché l’ambizione di suo padre, exgiocatore di football malato per via dei troppi colpi alla testa, non mette la sua carriera a rischio.

Il pugile del Duce

Regia di Tony Saccucci (documentario – 65 min. – Italia – 2016)
“Il pugile del Duce” vuole raccontare la storia incredibile di Leone Jacovacci: un pugile tecnicamente perfetto, agile, tenace, intelligente, potente. Parlava perfettamente tre lingue. Era italiano e forse anche fascista. Sicuramente non antifascista. Ma per gli italiani il colore della sua pelle faceva la differenza. Anche se aveva tutte le carte in regola per entrare nella storia del pugilato, il Fascismo lo ha cancellato dalla storia italiana, come testimoniato dal filmato dell’Istituto Luce dell’incontro del 24 giugno del 1928 manomesso e tagliato sulla parte finale dove il pugile di colore venne incoronato campione d’Europa. Il film racconta parallelamente il motivo per cui Mauro Valeri, sposato con una etiope, ha riscoperto Leone Jacovacci. Oltre a essere una intensa storia sportiva, il documentario riscopre una storia dimenticata che pochi conoscono…